Riflessione

Ieri l’ex sindaco Angelo Bozza ha posto il seguente legittimo quesito, in toni pacati e rispettosi, sulla pagina Civica per Monticelli. Non ha ricevuto alcuna risposta. Questo silenzio vale più di mille parole. Pensateci prima del voto.

Immagine

Lettera da parte delle donne di Monticelli 2.0

“Grazie a te, donna, per il fatto stesso che sei donna! Con la percezione che è propria della tua femminilità tu arricchisci la comprensione del mondo e contribuisci alla piena verità dei rapporti umani.” Estratto di GRAZIE A TE, DONNA.. (Lettera di Giovanni Paolo II alle donne)

A scrivervi sono le donne facenti parte di Monticelli 2.0, che presenta come candidato sindaco alle prossime elezioni comunali Paolo Musatti.
All’interno del nostro gruppo siamo in cinque, e rappresentiamo la fierezza dell’essere “donne in politica”. Prima di questo siamo però mamme, studentesse, lavoratrici, amiche, persone che fanno parte di associazioni e realtà presenti sul nostro territorio, oppure semplici abitanti di Monticelli, amanti del loro paese. Tutte le donne di Monticelli hanno nel loro patrimonio genetico gli insegnamenti e gli esempi concreti di accoglienza, solidarietà e altruismo gratuiti, appresi dalle loro mamme e dalle loro nonne, che nel silenzio e nell’umiltà hanno messo in pratica, ogni giorno, questi valori senza bisogno di casse di risonanza. Noi donne di “MONTICELLI2.0” ci riconosciamo fortemente in questi valori promanati dalle nostre famiglie e intendiamo metterli a disposizione della comunità di Monticelli, attraverso l’impegno concreto nella gestione dell’amministrazione pubblica, se ci verrà data questa opportunità.
Ma forse il termine più adeguato per descriverci non è “donne in politica”, bensì “donne in comune” il cui vero significato risiede nell’intrinseco valore del nostro programma e della nostra lista: noi donne vogliamo infatti essere parte attiva della cittadinanza e di quel “Comune amico” che tanto ambiamo a ricreare.
Tutto ciò viene prima di tante altre questioni tecniche e burocratiche che i programmi elettorali propongono: noi donne riteniamo di poter esprimere a pieno questo concetto, ponendoci al servizio di una comunità di cui facciamo concretamente parte, parlando con la gente al mercato, all’oratorio, per strada, di fronte a un caffè, alle feste, facendo quattro chiacchiere come solo noi donne sappiamo fare.
Perciò, mettendo da parte i formalismi, ci proponiamo come donne vere al servizio di Monticelli, al servizio di un bellissimo paese che merita persone semplici, dinamiche, attive, allegre e solari, con tanta voglia di fare e concrete.
Siamo orgogliose di potervi rappresentare e, se ci darete l’opportunità, non vi deluderemo.

Elena Franchi, Emanuela Gaia, Ivana Mafessoni, Luana Manessi, Alessandra Perotti

Immagine

Bozze Calchera e Villa

Questa sera si chiude definitivamente la campagna elettorale: dalle ore 20.00 saremo a Bozze Calchera per incontrare i residenti e tutti coloro che volessero partecipare. A seguire vi sarà un momento conviviale con una pizza insieme. La serata è aperta a tutti, vi aspettiamo numerosi.